Il viaggio della Fiaccola Benedettina: 2017, Bruxelles e il Parlamento Europeo

Il viaggio della Fiaccola benedettina Pro pace et Europa Una nel 2017 segna una tappa importante per le tre città benedettine di Norcia, Subiaco e Cassino.

Ferma nel 2016 poiché i festeggiamenti ricadevano all’interno della Settimana Santa, l’anno successivo la Fiaccola entra a Bruxelles nella sede del Parlamento Europeo dove, alla presenza del Presidente, Antonio Tajani, i sindaci delle tre città siglano il patto di gemellaggio che sancisce formalmente l’inizio di un percorso condiviso sulle orme di San Benedetto.

Le delegazioni delle tre città, hanno la possibilità, giovedì 9 marzo, di visitare la splendida abbazia di Maredsous, che rappresenta una riuscitissima sinergia tra l’Ora, Labora et Lege di S.Benedetto con le produzioni di birra, pane e formaggio.

Alle ore 12.00, poi,  l’Abate Donato presiede la Celebrazione Eucaristica nella Cripta della Basilica, concelebrata dai monaci dell’abbazia belga e da S.E. Mons. Renato Boccardo, Arcivescovo di Spoleto-Norcia.

La Fiaccola viene accesa venerdì 10 marzo alle ore 18.00 nella parrocchia Saint Boniface con una calorosa accoglienza da parte del Nunzio Apostolico, S.E. Rev.ma Mons. Augustine Kasujja.

Salutando le delegazioni religiose e civili delle tre città benedettine, alla luce della fiamma della Fiaccola sempre accesa durante tutta la Celebrazione grazie ai valorosi tedofori, Mons. Kasujja ha sottolineato :

“Il pellegrinaggio della Fiaccola del fondatore dell’Ordine Benedettino deve ricordare ad ogni persona di buona volontà il patrimonio lasciato da S.Benedetto al mondo intero e specialmente all’Europa: il profondo valore della dignità del lavoro umano che non si dovrebbe mai distaccare dalla preghiera a Dio perché ogni uomo, credente o non credente è creato a Sua immagine. La Fiaccola benedettina non manca di ricordarci l’importanza ed il valore dell’ospitalità e dell’accoglienza del prossimo, soprattutto del povero e dello straniero.

Auspico che la Fiaccola benedettina della Pace possa ricordare a tutti che a Subiaco e a Montecassino San Benedetto ci ha voluto mostrare il valore dell’interiorità che trasforma l’individuo e i nostri rapporti interpersonali”.

 

Foto: Abbazia di Montecassino